fbpx
Menu

Articoli Correlati

Ultimi Articoli

Matrimonio e figli, un cliché in via d’estinzione


Valentina Ambrosio
Matrimonio e figli, un cliché in via...

Il matrimonio: gioie e dolori. Anche in Giappone, come in Italia, avere una relazione amorosa stabile e duratura è un cruccio non da poco.

Tuttavia i dati ci dicono che circa il 70% degli uomini e donne tra i 18 e i 34 anni non hanno mai contratto matrimonio. È ancora più interessante notare che circa il 40% di questi non intende sposarsi neanche in futuro.

Ti può interessare anche: Danshari: Fare spazio e ordinare dentro e fuori di sé

Fenomeno sociale o fobia relazionale?

Nella società nipponica fanno quindi la loro comparsa:

  • i single parassiti – che scelgono di vivere coi genitori anche dopo aver superato i trent’anni per semplificarsi l’esistenza e godere di una vita agiata;
  • gli erbivori – che non hanno interesse nel matrimonio e che dimostrano una certa indifferenza o timidezza nelle relazioni sentimentali;
  • gli otaku – appartenenti a una subcultura giapponese di appassionati in modo ossessivo di manga, anime, e altri prodotti correlati e solitamente poco propensi alle relazioni di coppia.

Li accomuna l’avversione e/o il disinteresse per l’amore e per l’intimità. Qualcuno parla di fobia relazionale e di persone con grandi disagi psicologici.

Loro invece si definiscono persone – uomini e donne – che semplicemente non mostrano interesse per l’amore e il sesso, o che ritengono che non ne valga la pena.

Fanno spallucce e rispondono: Mendokusai – che si può tradurre in È troppo problematico affinché me ne occupi o con Non voglio esserne disturbato.

10 REGALI PER LO PSICOLOGO FREUD ADDICTED

Le cause del fenomeno

Insomma, riflettendo sui dati dell’Institute of Population and Social Security giapponese, il matrimonio, l’amore e i figli sono spesso questioni troppo impegnative, onerose e faticose.

La mancanza di una forte istituzione religiosa che norma il matrimonio e i figli potrebbe essere un ulteriore fattore che spiega, in parte, questa situazione.

Pertanto prevale un’ideale di amore molto pragmatico e poco romantico.

Il tasso di natalità è calato considerevolmente nell’ultimo decennio, tanto che il governo del Sol Levante ha attivato campagne finanziarie e sociali per favorire le unioni e le nascite, facendo largo uso di nuove tecnologie.

Quali sono le possibili cause di questo calo demografico? Sono da rintracciarsi in un mix di fattori culturali, sociali, economici e geografici:

  • dinamiche relazionali tendenti all’individualismo,
  • condizioni di ritiro sociale e anedonia,
  • uso eccessivo ed esclusivo di avatar, videogiochi e app.

Il quadro che si delinea è molto complesso e a tratti paradossale, costellato da elementi tradizionali e moderni, proprio come il Giappone.

Da una parte ci sono ragazzi che ambiscono al matrimonio, ma hanno un lavoro precario e quindi non possono garantire un adeguato mantenimento della loro potenziale sposa, secondo i canoni tradizionali di donna casalinga e uomo salaryman.

Dall’altra ci sono giovane donne che a fatica si sono guadagnate un posto di successo in un mondo lavorativo fortemente sessista e non intendono rinunciarci in nome dell’amore.

Convivere o far figli senza esser sposati non è moralmente accettato, per cui è praticato pochissimo.

Sito web per psicologi - Marketing per Psicologi

Inoltre nella cultura nipponica è sentita in maniera ancora molto forte l’impossibilità di accettare il fallimento, in tutte le sue declinazioni.

Mettere al mondo un figlio senza avere una solida base economica, al fine di dargli un futuro degno, è un’ipotesi riprovevole che nella maggior parte dei casi non è minimamente contemplata.

In conclusione, esser single e child free, secondo alcuni esperti, può essere frutto non solo di una condizione socio-economica molto precaria, ma può rappresentare una realtà di persone che rifiutano di conformarsi a ruoli e norme obsolete o standard.

Essere single può essere una scelta lucida e ben ponderata, piuttosto che una condizione ineluttabile e passivamente subita.

Della serie: sono single, sto bene e me ne vanto!

Letture consigliate

Articoli Correlati

Lutto

I griefbot: vantaggi e svantaggi

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell'uso dei griefbot? Possono agevolare o inibire una sana elaborazione del lutto?

Postato da Valentina Ambrosio
Lutto

La Pet Therapy per affrontare il lutto

La Pet Therapy aiuta ad elaborare il lutto: di fronte ad un evento stressante l'animale domestico può fornire supporto, compagnia, e conforto.

Postato da Valentina Ambrosio